Campionato del Mondo Motocross GP Spagna

Siamo giunti a metà stagione, il Gp di Spagna segna il giro di boa di questo mondiale 2016.

Una bella notizia per il Team Tm Factory il giovane pilota Alessandro Manucci torna a correre la sua prima gara di campionato Europeo.

Samuele Bernardini su di una pista che non è mai stata congeniale dopo delle prove con qualche problema si riscatta nelle due manche di domenica.

Bernardini nella manche di qualifica partiva con una posizioni al cancello non facile a causa di una brutta qualifica, durante le prove un violento nubifragio ha frenato i piloti in pista e non ha dato la possibilità a Samuele di ottenere un giro pulito.

Al via della manche di qualifica Bernardini riesce a partire molto bene e con una grande rimonta finisce al 13°posto.

Purtroppo nel warm up di domenica mattina Samuele incappa in una bruttissima caduta, fortunatamente senza conseguenze, nella quale riporta diversi traumi contusivi.

In condizioni fisiche non perfette Samuele si schiera per la prima manche.

Samuele al primo giro transita in decima posizione e con una serie di passaggi veloci scala la classifica fino alla settima piazza, purtroppo negli ultimi due giri a causa dei forti dolori ha dovuto alzare il ritmo andando a chiudere 10°.

In gara 2 Samuele è stato magnifico, grande partenza e manche tutta all’attacco, il giovane pilota in sella alla sua TM 250 ha mostrato un’ottima velocità tagliando il traguardo in settima posizione.

Grazie ai due buoni risultati scala la classifica mondiale e ora si trova in ottava posizione ad un solo punto da Anstie che lo precede.

Nella classe 125 abbiamo assistito ad una grandissima performance di Paolo Lugana che con il passare delle gare sta facendo vedere una buona maturità, Paolo ha chiuso settimo assoluto e se non avesse fatto qualche errore nella prima gara di sabato avrebbe potuto ambire a una posizione più alta.

Alessandro Manucci al suo rientro ha cercato di non commettere errori portandosi a casa il 13° posto che da fiducia dopo il lungo infortunio.

Marco Ricciardi Team Manager commenta così la gara:”La pista spagnola non è una delle preferite di Samuele, stava trovando il giusto feeling quando nel warm up è stato vittima di una brutta caduta che lo ha condizionato molto, nella prima manche è stato bravo a ottenere la decima posizione, con la gamba dolorante non riusciva a utilizzare bene il freno posteriore, in gara 2 dopo alcuni trattamenti ha messo in mostra una grande gara finendo settima. Questa settimana dovrà pensare a recuperare per la Francia. Ottima prestazione dei nostri giovani della 125 che stanno crescendo molto.ber ber2

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.